Che cos’è l’incidenza di una malattia?

incidenza2Vorrei utilizzare questi primi post per mettere in fila alcuni “ferri del mestiere”: si tratta di definizioni e concetti chiave, spiegati in maniera il più possibile semplice, utili per definire in maniera chiara e inequivocabile di cosa stiamo parlando. Saranno raccolti tutti assieme nella pagina dedicata alle domande frequenti

Ma è vero che il cancro è in aumento? oppure, è vero che pur essendo in aumento si muore di meno?, sono domande molto comuni. Per tentare di rispondere però è fondamentale chiarire come si misurano parametri come “l’aumento” del cancro o, appunto, la diminuzione della mortalità.

Domandarsi se i tumori sono di più o di meno di un tempo implica che siamo in grado di intuire almeno queste tre cose:

1) che i tumori (e in genere, le malattie) hanno una certa frequenza;

2) che questa frequenza dipende grossomodo dal numero di nuovi casi in un dato periodo di tempo;

3) che quindi confrontando il numero dei nuovi casi in due o più periodi di tempo possiamo farci un’idea se questa malattia sta “aumentando” o “diminuendo”.

Abbiamo così introdotto, quasi senza accorgercene, la prima delle due misure di frequenza più importanti in oncologia: l’incidenza. L’incidenza è il numero di nuovi casi di una malattia in un determinato periodo di tempo.

Per capire meglio che cos’è l’incidenza immaginiamo un paesino abitato da cento persone. Convochiamole tutte una mattina in piazza e diciamo loro: si faccia avanti chi fra di voi nell’anno appena trascorso, ha ricevuto una nuova diagnosi di tumore. Si fanno avanti in cinque. Bene, abbiamo trovato l’incidenza del cancro in quella popolazione: cinque nuovi casi all’anno.

La parola chiave qui è nuovi. L’incidenza conta le nuove diagnosi, ed è un parametro molto utile per capire come varia la frequenza di insorgenza di una certa malattia nel tempo.

Non me ne vogliano i padroni delle cinque facce che ho cerchiato nella foto sopra questo post: se l’intera fotografia rappresenta la popolazione, le facce cerchiate sono i casi incidenti, cioè i nuovi casi, e quindi l’incidenza di quella tal malattia in quella tal popolazione in un anno.

Nel prossimo post parleremo dell’altra misura di frequenza più utilizzata: la prevalenza. 

3 risposte a "Che cos’è l’incidenza di una malattia?"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.